Festa di lusso sul Garda, Favalli: «Arduo imporsi con chi paga»

«Abbiamo organizzato un pranzo che si è protratto a lungo per i nostri ospiti fino a sera e qualcuno, a causa di qualche bicchiere di troppo, ha esagerato». Così all’Ansa Ivan Favalli, direttore del resort bresciano a Padenghe del Garda dove ieri hanno festeggiato centinaia di persone come dimostrano video che fanno vedere gente che balla e brinda senza mascherina.

EMBED [Leggi anche]«Tornassi indietro non lo organizzerei più, perché viste le polemiche non ne è valsa la pena anche se stiamo facendo i salti mortali per portare avanti l’attività. C’erano un centinaio di clienti, per lo più giovani, e abbiamo fatto questo pranzo lungo per evitare la cena in camera che non avremmo potuto gestire», spiega Favalli. «Capisco la rabbia delle persone che hanno visto i video e che hanno trascorso la giornata a casa in zona rossa. Abbiamo provato ad intervenire in situazioni particolari, ma non è nemmeno facile imporsi con clienti che pagano tanto».

E sul proprio profilo Facebook, Favalli pubblica i video delle ore 10 del primo dell’anno in cui mostra le sale del resort e spiega come sono gestiti gli ospiti.

EMBED [Il posto Ivan]

Intorno alle 14, vista anche la diffusione della notizia, Favalli ha postato un altro video in cui spiega più dettagliatamente la sua versione di quanto è accaduto ieri.

EMBED [La spiegazione]

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/festa-di-lusso-sul-garda-favalli-arduo-imporsi-con-chi-paga-1.3539182

Lascia un commento