Federalberghi Veneto: progetto giovani “ SII RICETTIVO”

SII RICETTIVO – il nuovo contenitore di iniziative rivolte alla formazione e al coinvolgimento dei giovani nel settore del turismo

Nuova campagna di Federalberghi Garda Veneto con la presentazione dei progetti di collaborazione con le scuole. Presentato il contenitore di iniziative, denominato “SII RICETTIVO”, che esprime l’impegno formale della categoria alla valorizzazione dei giovani nel percorso e nel ruolo aziendale, unitamente alla reale disponibilità a stage formativi.
Al momento i co-protagonisti del progetto sono: Federalberghi Garda Veneto, I.P.S.A.R. Luigi Carnacina di Bardolino, ITS Academy Turismo Veneto e Scuole Sacra Famiglia di Castelletto di Brenzone.
I.P.S.A.R. Luigi Carnacina di Bardolino
Il presidente di Federalberghi Garda Veneto Ivan De Beni ha chiesto formalmente alla categoria di impegnarsi per formare i giovani in azienda attraverso una lettera d’intenti che riassume in sé la volontà di ripartire con fiducia e con uno sguardo lungimirante nei confronti della propria azienda e del comparto stesso.
Riportiamo un estratto della comunicazione inviata agli associati:
Cari Soci,
questi ultimi due anni sono stati pieni di cambiamenti e caratterizzati da una forte incertezza sul futuro. Tuttavia ci prepariamo per ripartire con fiducia, consapevoli delle difficoltà che ogni risalita porta con sé.
Uno dei primi ostacoli da affrontare è l’esodo di personale dal settore Horeca ad altri comparti, con la conseguente difficoltà di trovare lavoranti, nonostante la nostra sia una stagionalità particolarmente lunga. Per rispondere a queste necessità dobbiamo sentirci coinvolti in primis come categoria, con un’ottica differente e maggiormente lungimirante rispetto al passato.
È fondamentale puntare su percorsi di formazione e qualificazione mirati e puntuali e più in generale assumersi un impegno più a lungo termine che punti non solo alla qualità del personale impiegato, ma anche alla sua fidelizzazione, in modo che le risorse formate restino nel settore.
Puntare ai più giovani e fare rete con gli Istituti scolastici alberghieri presenti sul territorio è una delle soluzioni attuabili. Con l’I.P.S.A.R. “L. Carnacina” sono già attive modalità di consultazione e raccordo al fine di migliorare la formazione dei giovani in relazione alle esigenze attuali del mondo del lavoro.
A questo proposito, vorremmo inviare un elenco di aziende che siano disponibili a mettersi in gioco offrendo un tirocinio formativo rivolto alle classi terze, quarte e quinte, con l’impegno alla prosecuzione del rapporto, nel rispetto del contratto collettivo nazionale del turismo.
L’Istituto Carnacina, da parte sua, garantirà il supporto organizzativo necessario all’iniziativa tramite il proprio personale docente, in collaborazione con l’azienda e attraverso scambi costanti di informazione con l’Associazione
«La lettera di intenti – afferma il presidente Ivan De Beni – rappresenta la naturale prosecuzione del protocollo di intesa siglato nel 2020 con l’IPSAR “Luigi Carnacina”, un accordo strategico nato con lo scopo di rafforzare e raccordare il Piano Offerta Formativa scolastica con le esigenze e i fabbisogni professionali del settore turistico-ricettivo».
Le adesioni raccolte grazie alla lettera d’intenti verranno veicolate dalla Segreteria di Federalberghi all’Istituto Carnacina che avrà cura di creare così un elenco di aziende interessate a sottoscrivere questo impegno formativo e di coinvolgere subito gli studenti.
«Ritengo fondamentale una sinergia operativa tra la formazione e le imprese, se vogliamo avvicinare i giovani alle aziende e al mondo del lavoro – prosegue De Benicosì come è necessario portare i giovani a conoscere e valorizzare il territorio, perché su questo si basa la ripresa e quindi il futuro di tutto il comparto gardesano».
Fa eco al presidente De Beni il Dirigente Scolastico dell’IPSAR Carnacina Eugenio Campara: 
«in un momento molto difficile per il settore turistico gardesano, credo sia importante proseguire la collaborazione con le imprese del territorio ed in particolare con Federalberghi Garda Veneto. In questo modo vogliamo dare un segno di speranza e di impegno reciproco nel preparare insieme il rilancio del comparto e dare la possibilità ai ragazzi di progettare concretamente il loro futuro».
ITS Academy Turismo Veneto
L’ITS Academy Turismo Veneto – scuola di eccellenza ad alta specializzazione tecnologica post diploma che permette di conseguire il titolo di tecnico superiore – partecipa a questo progetto formativo grazie soprattutto agli stage 2022 dei corsisti di Fondazione ITS Turismo Veneto, a riprova della continua sinergia fra territorio e aziende. Due i percorsi di alta formazione disponibili nel veronese: il corso diRestaurant Business Management di Valeggio sul Mincio, centrato sull’obiettivo di rendere più attrattivo il settore della ristorazione puntando sulla creazione di esperienze attraverso l’offerta enogastronomica territoriale e il corso diTourism Hospitality Management di Bardolino, che punta a formare figure altamente specializzate in grado di fornire supporto al management aziendale attraverso competenze specifiche legate all’ospitalità nel suo concetto più moderno.
«Il del turismo richiede sempre più professionalità e competenza, in particolare dopo questa fase di profonda crisi. Ora i mercati si stanno riaprendo ed è già tempo di riflettere su come ricostruire la fiducia all’interno del settore turistico – afferma Enrica Scopel, Direttrice dell’ITS.  – Sono mutate la struttura dei bisogni, il sistema di priorità, i processi decisionali e tutti questi fattori devono trovare un porto sicuro sia in un’offerta turistica che tenga conto di questi aspetti sia, in un’offerta formativa capace di creare queste peculiarità professionali».
Scuole Sacra Famiglia
Al patto formativo “Sii Ricettivo” partecipano anche le Scuole Sacra Famiglia di Castelletto di Brenzone. L’Istituto ha ritenuto estremamente importante l’iniziativa per i futuri progetti di stage/alternanza scuola-lavoro nel settore turistico (specialmente per i settori economico e amministrativo), ma anche per fare rete con le Istituzioni e le Associazioni di categoria e gli altri Istituti scolastici del territorio.
Alla conferenza era presente una quinta classe del loro Istituto Tecnico per il Turismo accompagnata dal docente di materie economico-turistiche prof. Raffaele Gioco.
Le video-interviste di “Sii Ricettivo”
Durante l’incontro è stato proiettato uno dei video promozionali ideati della campagna, i quali verranno caricati all’interno dei canali social dell’Associazione (in particolare all’interno del nuovo contenitore YouTube al dominio youtube.com/channel/UC2q0gUMjfUykZxP7HGaVBDw). I contributi video sono stati pensati come brevi pillole di immediata freschezza  che potessero trasmettere la passione e le soddisfazioni che l’impegno nel settore può regalare.
A completamento della rosa di realtà intervenute, il Comitato Giovani Albergatori di Federalberghi Garda Veneto che ha presentato la sua attività all’interno delle scuole del territorio e che ricopre un ruolo fondamentale per la trasmissione della passione per questo settore.
«Non bisogna vedere il progetto di Federalberghi Garda Veneto come un contenitore di risorse umane atto a risolvere il problema della ricerca di personale – sottolinea Mirko Lorenzini, presidente dell’Associazione Albergatori di Torri del Benaco e membro della commissione d’esame dell’IPSAR Carnacina e dell’ITS Academy – ma come una valorizzazione dell’etica del nostro lavoro. Da parte della categoria ci deve essere un’assunzione di responsabilità nei confronti delle nuove generazioni, mentre gli Istituti scolastici trarranno beneficio dal patto formativo, che sarà una testimonianza della qualità dei loro corsi. SII RICETTIVO è un progetto indirizzato ai giovani – continua Lorenzini – gli stage nelle aziende dell’Associazione si potrebbero definire degli “stage rafforzati” che aiutano i nostri giovani a realizzare i loro obiettivi e a crescere professionalmente.
Le aziende sottoscrivono l’impegno di assumere, alla fine dello stage, per tutta la stagione turistica e anche oltre per le quinte classi, gli studenti delle classi 3e 4e e 5e, degli Istituti Superiori coinvolti nel progetto, che abbiano dimostrato interesse e motivazione.
Lo stage, in questo progetto, sarà attivo e coinvolgente e da parte delle strutture ci sarà l’impegno a trasferire conoscenze e professionalità: una pratica costruttiva con prospettive di carriera all’interno del settore turismo. Da parecchi anni esiste una sinergia tra Istituti di formazione turistica e le aziende dell’Associazione, ma è la prima volta che questa viene formalizzata ed è la prima volta che gli albergatori mettono sul tavolo anche un contratto di lavoro.”
“Sii Ricettivo”: un bell’esempio di sinergia tra scuola, istituzioni e mondo del lavoro – fondamentale in un territorio a forte vocazione turistica – ma soprattutto un’opportunità concreta per accompagnare i giovani nel loro inserimento lavorativo nel mondo turistico gardesano.
       
Questo il link alla pagina del progetto:www.federalberghigardaveneto.it/sii-ricettivo/

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/federalberghi-veneto-progetto-giovani-sii-ricettivo/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento