Ettore Prandini presidente nazionale COLDIRETTI

Guiderà una giunta nazionale, dall’età media – 41 anni e 9 mesi – più bassa di sempre, con intenti precisi di rilancio del sistema. Gli studi di giurisprudenza, associati alla passione, attiva imprenditorialmente, per l’ 

La giovanile spinta dell’agricoltura che cresce e si rinnova arriva da Brescia, passando per le Colline Moreniche ed il Garda, fino al vertice nazionale di Coldiretti. Ettore Prandini conferma i favorevoli pronostici, che lo vedevano in pole position per guidare l’importante associazione di categoria, con il voto all’unanimità che lo nomina Presidente. Ma c’è di più, Prandini presiederà la giunta di Coldiretti più giovane di sempre, con un’età media di 41 anni e 9 mesi. Le principali direttive programmatiche della nuova guida degli agricoltori italiani si possono riassumere nell’intento di ripartire dalla certezza dell’agroalimentare made in Italy, per far crescere l’economia, tutelare l’ambiente, rilanciando un sistema capace “di offrire prezzi più giusti alla produzione, meno burocrazia e maggiore competitività, a partire da una politica di accordi di libero scambio che non penalizzino i nostri prodotti a livello internazionale fino a una legge comunitaria per l’etichettatura d’origine che garantisca vera trasparenza e libertà di scelta ai consumatori.” 46 anni, lombardo con tre figli, Prandini ha raccolto il consenso totale dei delegati di tutte le regioni riunitisi nei giorni scorsi presso Palazzo Rospigliosi a Roma, sede della maggiore organizzazione di imprese agricole d’Italia che conta circa 1,6 milioni di associati. Laureato in giurisprudenza, ma con il Dna pulsante e vivace dell’agricoltore appassionato, conduce un’azienda zootecnica di bovini da latte e gestisce un’impresa vitivinicola con produzione di Lugana insieme alla sorella Giovanna, anche lei attiva istituzionalmente in qualità di presidente Pro Brixia, azienda speciale legata alla Camera di Commercio di Brescia. Come si ricorderà Ettore Prandini dal 2006  è alla guida di Coldiretti Brescia, mentre dal 2012, detiene la stessa carica a livello regionale lombardo. Nel 2013 ha assunto la responsabilità di vice Presidente dell’Associazione Italiana Allevatori oltre che di Presidente dell’Istituto Sperimentale Italiano “L.Spallanzani”. L’elezione alla presidenza di Coldiretti Italia, arriva dopo averne ricoperto per quattro anni la carica di vice.

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/ettore-prandini-presidente-nazionale-coldiretti/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento