Esenta: cercano un tesoro, trovano una vecchia granata

Cercavano un tesoro, o quanto meno un bel pezzo da museo, e invece si sono trovati tra le mani un pericoloso ordigno risalente ai tempi del secondo conflitto mondiale. Coscienziosamente, i due cercatori di metalli hanno fatto quello che si doveva fare: allertare i Carabinieri. In queste circostanze, cosa tutt’altro che scontata. 

Gli artificieri del 10° Reggimento del Genio Guastatori di Cremona sono intervenuti ieri mattina: recuperato l’ordigno nel mezzo della campagna di Esenta, l’hanno fatto brillare in una zona che si trova alle spalle del Trap Concaverde. A mezzogiorno tutto era finito. 

EMBED [Esenta di Lonato, il luogo del rinvenimento dell’ordigno bellico]

Il manufatto in questione era una granata d’artiglieria del calibro di 75 millimetri, di nazionalità italiana e risalente alla seconda guerra mondiale: stava nei campi di Esenta da oltre mezzo secolo, ma aveva conservato intatto tutto il proprio potenziale esplosivo. Maneggiato da mani inesperte, avrebbe potuto provocare danni molto seri. Gli artificieri lo hanno preso in custodia, dopo averlo posto in condizioni di assoluta lo hanno trasferito sino al luogo identificato per la distruzione e lì, in una zona sul retro del poligono di tiro, hanno infine fatto «il botto»: addio granata.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/esenta-cercano-un-tesoro-trovano-una-vecchia-granata-1.3537189

Lascia un commento