Desenzano: luci, selfie e cori per avvicinarsi al Natale

Selfie in piazza, concerti ed eventi animano il Natale a Desenzano. Un Natale «in divenire – per l’assessore alla Cultura e al Turismo Francesca Cerini -: quest’anno abbiamo pensato ad un percorso, una sorta di attesa per arrivare gradualmente alle feste».

Il centro, così come le frazioni, sono già in ghingheri: «Abbiamo messo a punto un progetto di luminarie omogeneo per tutta la città», sottolinea l’assessore. Con qualche chicca: sul lungolago, in piazza Cappelletti e in piazza Malvezzi sono stati già posizionati alcuni selfie point, cornici ideali per perfette foto ricordo natalizie. La stessa piazza Cappelletti «diventerà una sorta di villaggio di Natale: un luogo dove le famiglie possano fermarsi a godere dell’atmosfera natalizia. Oltre al grande pacco regalo per scattarsi le fotografie, ci sarà pure un mercatino con i prodotti tipici».

E gli eventi? «Abbiamo voluto coinvolgere tutte le aree della città. Basti pensare alla nostra rassegna corale che già ha toccato Vaccarolo e Rivoltella, e che toccherà San Martino il 16 dicembre e Centenaro il 23 dicembre. Poi i concerti: sia “Aspettando il Natale” (il 23 dicembre), sia il concerto di fine anno (il 29 dicembre), si terranno a Rivoltella. Nel duomo di Desenzano, invece, avrà luogo il Concerto di Natale del 22 dicembre, in cui si esibirà l’orchestra sinfonica di Brescia e Bergamo».

Ogni fine settimana, inoltre, per il centro gireranno due mascotte d’eccezione: Topolino e Minnie, a disposizione dei bambini e a mo’ d’omaggio alla mostra su Mickey Mouse visitabile in castello per tutto il periodo natalizio, fino al 10 febbraio.

Programma vario. Sarà, anche, un Natale «intergenerazionale – spiega l’assessore ai Servizi sociali Annalisa Colombo -, grazie ad alcune iniziative che avvicinano bambini e anziani. È il caso di “Addobbiamo il Natale”, con i bambini delle scuole dell’infanzia ad addobbare gli alberi natalizi dei centri sociali della città, e di “Raccontami una storia”, iniziativa grazie alla quale gli anziani sono entrati nelle scuole dell’infanzia per parlare ai più piccoli delle abitudini, delle tradizioni e del linguaggio dei loro tempi sulla base di un progetto teatrale durato tre mesi.

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/desenzano-luci-selfie-e-cori-per-avvicinarsi-al-natale-1.3323950

Lascia un commento