Danni della bufera: contributi a rischio per Desenzano

Oltre al danno ingentissimo, la beffa: Desenzano potrebbe essere escluso dai finanziamenti che la Regione dovrebbe erogare qualora venisse dichiarato lo stato di calamità naturale.

La direttiva regionale per la gestione della post-emergenza, che disciplina le procedure di assegnazione dei contributi, è piuttosto chiara: «Sono esclusi dal contributo regionale i danni segnalati dalle province e dai Comuni con più di ventimila abitanti»

«Magari il contributo non ci verrà concesso in prima battuta – conferma il sindaco della cittadina Guido Malinverno -, oppure potrebbe essere aperto un dispositivo a parte. Certo è che troveremo un sistema: abbiamo un bilancio sanissimo, c’è l’Autorità di bacino. Un po’ alla volta, sistemeremo».

L’appello che ora viene lanciato ai privati è comunque valido anche per Desenzano: chi avesse subìto danni strutturali è invitato a rivolgersi agli uffici del proprio Comune di residenza. Non sarà il Comune ad erogare eventuali contributi, bensì la Regione (tramite il Comune), qualora venisse riconosciuto lo stato di calamità.

Tutti i dettagli sull’edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, mercoledì 8 maggio, scaricabile anche in formato digitale.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/danni-della-bufera-contributi-a-rischio-per-desenzano-1.3360998

Lascia un commento