Dalla Regione oltre 2,3 milioni per completare il polo scolastico

Giù le vecchie scuole medie, su l’asilo: la Regione Lombardia ha deciso di garantire al Comune di Manerba la totale copertura dell’investimento necessario a realizzare la nuova scuola dell’infanzia, sulle ceneri delle ex scuole medie. Una somma pari a due milioni e 335 mila euro a fondo perduto, per concretizzare finalmente «il sogno di completare il polo scolastico su via IV novembre. A quel punto – per il sindaco di Manerba, Isidoro Bertini -, il nostro paese vanterà una vera e propria cittadella dell’istruzione».

La bella notizia è arrivata in Comune da qualche giorno appena: «L’anno scorso abbiamo partecipato al Bando poli scolastici innovativi promosso dalla Regione – sottolinea il primo cittadino Bertini – e gli esiti sono giunti ora. Ci siamo classificati terzi in tutta la Lombardia, primi in provincia di Brescia. Cosa che comporterà la copertura totale dell’investimento necessario».

Investimento di non poco conto: 2,335 milioni di euro, come si diceva, per incamerare i quali si è in attesa del via libera del Miur. Nell’attesa, il Comune invierà alla Soprintendenza il progetto che ormai è pronto da qualche anno: predisposto dagli architetti Mario e Paolo Toselli, se n’è cominciato a parlare già nel 2015. Una volta ottenuto il placet dell’ente, si procederà con la gara d’appalto per i lavori: il cantiere durerà circa un anno, poi il gioco sarà fatto.

«Abbiamo predisposto una proposta strutturale, con la realizzazione di un nuovo edificio, ma anche una più complessiva, riferita alla necessità di creare a Manerba un vero polo scolastico per gli istituti di ogni ordine: su via IV Novembre – rimarca il sindaco Bertini – ci saranno così le elementari e le medie, nella struttura inaugurata l’anno scorso, il nido e finalmente anche la scuola dell’infanzia, che al momento è nel centro del paese».

Il nuovo asilo, si diceva, sorgerà sulle ceneri delle ex scuole medie, ora in disuso a seguito della realizzazione del nuovo edificio: «Le ex medie saranno demolite e al loro posto sorgerà una struttura moderna e all’avanguardia, con tanto di auditorium e messa a punto secondo gli standard tecnologici ed energetici più avanzati, naturalmente rispondente alle esigenze dei bambini e degli insegnanti». Bertini guarda avanti: «Si porrà poi la questione dei parcheggi, di cui già ora qualcuno lamenta la carenza. Il problema sarà risolto da una parte ampliando l’area a parcheggio delle nuove medie, già prevista, dall’altra recuperando e adeguando quella delle vecchie scuole: così facendo verranno a crearsi tre zone adibite a parcheggio, in grado di accogliere comodamente sia le auto dei genitori, sia quelle del personale scolastico».

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/dalla-regione-oltre-2-3-milioni-per-completare-il-polo-scolastico-1.3325669

Lascia un commento