Dal Consiglio Regionale della Lombardia via libera a riconoscimento qualità artigiana

“Riconoscere il ‘saper fare’, il genio e la creatività lombarda, significa valorizzare l’eccellenza dei nostri artigiani, veri e propri ambasciatori della nostra terra nel mondo. La qualità e la ricercatezza dei manufatti, frutto di anni di esperienza e di tradizioni tramandate per generazioni, diventano così elementi strategici per l’attrattività del territorio”. Così Lara Magoni, assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda di Regione Lombardia, commenta l’approvazione, da parte del Consiglio regionale, del progetto di legge ‘Istituzione del riconoscimento Qualità Artigiana Lombarda’, che introduce un riconoscimento alle dell’ lombardo artistico, manifatturiero e alimentare.

“Il turismo — aggiunge Lara Magoni — sta cambiando, il visitatore è alla ricerca di esperienze da ricordare nel tempo. E in Lombardia è possibile vivere momenti unici, grazie a luoghi meravigliosi, dove condividere e conoscere l’arte dei mestieri, con prodotti di nicchia che la rendono particolarmente appetibile. La manualità dei nostri artigiani, unita al pregio delle loro produzioni, assume un valore da riconoscere e preservare nel tempo, premiando una tradizione che rende l’arte manifatturiera lombarda ammirata a livello nazionale e internazionale. Il saper fare artigiano lombardo, dunque, è un volàno fondamentale per il marketing territoriale. Tradizione e per esaltare le unicità dei nostri territori”.

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/dal-consiglio-regionale-della-lombardia-via-libera-a-riconoscimento-qualita-artigiana/

Lascia un commento