Da Lazise sei donne al Parlamento Europeo

Sono partite da Lazise per Strasburgo quasi per scherzo. Per fare una bella gita dopo le fatiche estive rinchiuse per mesi nei negozi a servire tanti turisti stranieri.

Meta il cuore dell’Europa, dell’Europa politiche tanto al centro della discussione in questi mesi per le iniziative del cosiddetto sforamento da parte del Governo Italiano.

“La curiosità donna – afferma Gianna Zanoni , vicepresidente della Libera Associazione Esercenti Lazise – e noi volevamo proprio vedere dove gli europarlamentari discutono leggi, riforme, impegni e divieti per le economie degli stati membri.”

Sei amiche decise a tutto. Giungono quindi a Strasburgo e cercano di entrare con nonchalance al Parlamento. Ma subito un addetto alla sicurezza le blocca. Ma loro vogliono entrare a curiosare. Ci vuole un pass logicamente.

Astuzia delle sei donne lacisiensi. Una di loro ricorda che un suo figliolo aveva una conoscenza con una ragazza che lavorava in quell’area. Detto. fatto. Concitate telefonate con l’Italia e subito si trova la giusta interlocutrice.

Detto fatto. La ragazza si precipita alla porta del parlamento e conduce immediatamente le sue improvvisate ma gradite ospiti a visitare ogni meandro dei palazzi del potere europeo.

“E’ proprio il caso di dire che se uno vuole ce la fa – conclude soddisfatta Gianna Zanoni – perchè ci siamo proprio riuscite. E che soddisfazione. Un ricordo davvero indelebile, vedere l’aula, mettersi davanti all’ambone dove i presidenti pronunciano i loro discorsi, sedersi sugli scranni dei deputati. Una cosa irripetibile. Un doveroso grazie alla nostra simpatica e preparatissima accompagnatrice.”

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/da-lazise-sei-donne-al-parlamento-europeo/

Lascia un commento