Coronavirus: da Regione Lombardia 50 milioni per i comuni bresciani

Tre miliardi di euro di investimenti in opere pubbliche in tutta la Regione, di cui 400 milioni per Comuni e Province. È il ‘piano Marshall’ messo a punto da , declinato  tra quest’anno e il 2022. Si tratta di un investimento senza precedenti, che punta a rimettere in moro le aziende dopo l’emergenza innescata dal Covid19. Ai Comuni bresciani arriveranno circa 50 milioni di euro già nel 2020.

“Le polemiche politiche spariscono di fronte ai fatti. Dalla Regione è in arrivo per Brescia un vero e proprio bazooka economico. Subito nel primo anno 50 milioni di euro al territorio bresciano; 2 milioni di euro alla città”.

“Vogliamo dare ai comuni lo sprint necessario per ripartire. Sono investimenti senza precedenti, perché la pandemia è senza precedenti. Brescia — ha detto ancora Rolfi — è uno dei motori economici della Lombardia, del Paese e dell’Europa e con questi investimenti la Regione dimostra ancora una volta l’attenzione verso il nostro territorio”.

“Serviranno per scuole, piazze, teatri, asili, ponti, strade. Opere necessarie per mettere in moto l’economia — ha aggiunto Rolfi — facendo lavorare le imprese del territorio e mettere in sicurezza le infrastrutture che necessitano di manodopera. La sciagurata legge Delrio ha tolto risorse agli enti locali e questi interventi sono necessari. La Lombardia guiderà la ripartenza, lavorando in stretta collaborazione con le autonomie locali e ponendo fine a qualsiasi polemica”. “L’unica condizione è che queste risorse siano utilizzate per opere pubbliche cantierate entro ottobre — ha concluso — in modo tale da dare priorità a interventi immediati, anche di piccolo importo, per affidamenti diretti e rimettere così in moto l’economia nel breve termine”

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/coronavirus-da-regione-lombardia-50-milioni-per-i-comuni-bresciani/

Lascia un commento