Come sono nati il Club degli Editori ed Euroclub

Se qualcuno ha dato una sbirciatina ai libri che sto leggendo (in basso a sinistra nel ) avrà notato che sto trascinando avanti la lettura di un libercolo “come fare pubblicità a se stessi” di Maxwell Sackheim. Nulla di speciale devo dire, però ormai l’ho iniziato e mi ruga un po’ mollare a metà anche questo. In cambio ieri vi ho trovato un’interessante informazione relativa a Euroclub Mondolibri.

Visto che il post che avevo fatto su Euroclub qualche mese fa sta “andando un casino”, ho pensato di riportare quello che ho trovato alla pagina 39 della mia edizione, nel quarto capitolo senza aggiungere commenti:

[…] Quando mi trovavo a New York usavo la tecnica del pagamento alla consegna per vendere per corrispondenza i libri della Little Leather Library. L’headline dell’annuncio era: «Non inviate denaro». Questa headline più il prezzo – «Tutti e trenta questi classici per soli 2,98 dollari» – attirò l’attenzione e trovai molto più facile vendere con pagamento alla consegna che ottenere il pagamento in anticipo. Credo che fu la prima volta che libri si vendettero per corrispondenza in questo modo. Tutto questo condusse infine all’idea del Book-of-the-Month Club (4) […]

4) Ai soci del club viene offerto mensilmente di acquistare un determinato libro, di solito l’edizione per il club di opere già famose, anche recenti. Qualora essi non rifiutino, il volume viene spedito e fatturato, normalmente a prezzi inferiori a quelli di libreria. In i suoi equivalenti sono il Club degli Editori, Euroclub, ecc. (N.d.T.)

Link all'articolo originale: http://danielcolm.blogspot.com/2008/11/come-sono-nati-il-club-degli-editori-ed.html