Come quella canzone di Mina

I sostenitori di Renzi mi pare abbiano perso un'ottima occasione di stare zitti.

Le frasi, le polemiche, i polveroni non hanno fatto altro che avvantaggiare l'antagonista facendolo apparire pacato e rispettoso ed il proprio candidato "peggio di un bambino capriccioso" che la vuole sempre vinta, come dice la canzone di Mina.

Una débacle della comunicazione, io avrei cambiato scelta di voto se fossi andato a Brunico a farlo.

Gli auguro di riuscire a riflettere sulla seconda parte della canzone: "al momento giusto, tu sai diventare un'altro…."

Link all'articolo originale: http://blog.gigitaly.it/2012/12/come-quella-canzone-di-mina.html

Lascia un commento