Collaborare online è possibile. E gratis. Ma…

Oggi nel mio feed pesco questo video che spiega perché società Konika Minolta si appoggia internamente alla suite di servizi Google per la comunicazione interna ed esterna (calendario, pacchetto office, mail, chat ecc). E mentre lo guardavo mi veniva in mente questo post, che ho scritto qualche giorno fa sui digital natives e sul fatto che nel nostro piccolo dovremmo anche noi adottare i fantastici servizi che troviamo online per migliorare l’organizzazione delle nostre giornate lavorative e private.

Possiamo organizzare eventi tranquillamente con Doodle, risparmiando tantissime telefonate o conversazioni in chat, che spesso ci fanno perdere un mucchio di tempo in convenevoli e distrazioni (oltre che non richiedere la contemporanea disponibilità delle persone coinvolte). Possiamo creare con pochi click una community tramite Ning per condividere materiale con i nostri piccoli gruppi di amici del bar, dello sport, della parrocchia e chi più ne ha più ne metta. Possiamo raccogliere in un’unica cartella accessibile a tutta la famiglia da qualunque angolo del mondo (connesso a internet), grazie a Dropbox, tutti i file relativi alla vacanza programmata per l’estate o per raccogliere in un unico luogo alla fine della vacanza le foto e le considerazioni evitando frammentarie e fastidiose email ridondanti destinate ad essere archiviate in maniera disordinata nella nostra inbox, consumandone la capacità.

Internet facilita la vita. Spesso gratis. L’unico costo che dobbiamo sostenere è sviluppare la semplice abitudine a non scoraggiarci davanti alla richiesta di un’email e una password per creare un account e a connetterci regolarmente qualche volta al giorno.

E poi mi riviene da pensare al post che ho citato sopra. E mi deprimo. La bella notizia, però, è che oggi una mia amica si è fatta un account Google appunto per collaborare online con il team per un concorso al quale ci siamo iscritti in questi giorni. Speriamo che Google Wave ci aiuti a vincere!

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/7aDLcNEcLS8/collaborare-online-e-possibile-e-gratis.html

Lascia un commento