Cesare Trebeschi, un concorso per presentarlo ai giovani

Ci sono testimonianze – d’impegno civile, dialogo, anche di fede – che meritano di superare lo spazio di una vita, pur lunga e fruttuosa. Alcune realtà bresciane, concordi sul fatto che Cesare Trebeschi sia una di queste, promuovono la prima edizione del Premio a lui intitolato, “L’arte del bene comune”. Destinatari le studentesse e gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Brescia, chiamati a “incontrare” Trebeschi attraverso i suoi scritti e le testimonianze di chi l’ha conosciuto, e a comunicare con fotografie o video la loro idea sostenibilità. Non solo ambientale, ma anche culturale, con quell’apertura alle differenze che l’avvocato Trebeschi ha sempre indicato come strada maestra per la convivenza di città e comunità.

Otto i promotori — Acque bresciane, Associazione artisti bresciani, Fondazione AIB, Fondazione ASM, Fondazione Brescia Musei, Fondazione Cogeme, Fondazione Sipec e Laba -, con il patrocinio della Provincia di Brescia, dei comuni di Brescia e Cellatica, paese di Trebeschi, e in collaborazione con l’Ufficio scolastico provinciale.

Agli studenti, che possono partecipare singolarmente o come classe, viene chiesto di rappresentare i valori della sostenibilità con fotografie o video. La giuria sceglierà i tre migliori lavori per la sezione opere individuali e altrettanti per la sezione opere collettive. In premio e‑bike e buoni acquisto per prodotti hi-tech per i singoli, mentre per le scuole che abbiano presentato i lavori migliori sono previsti buoni acquisto ed esperienze formative offerte dall’Accademia Laba e da Fondazione Brescia Musei.

Un capitolo a parte riguarda la formazione offerta da Fondazione AIB, che su richiesta delle scuole, presenterà imprese modello nel campo della sostenibilità. Fra tutte le classi che realizzeranno un video su queste best practice, una riceverà la menzione speciale e un premio in buoni acquisto.

In totale i premi rappresentano un valore di circa 10.000 Euro, a riprova dello spessore dell’iniziativa, che nasce per consolidarsi nel tempo e non certo come un’iniziativa sporadica.

Per iscriversi al Premio, ma anche per conoscere meglio la figura di Cesare Trebeschi, grazie al lavoro di ricerca messo a disposizione da Massimo Tedeschi dell’Associazione artisti bresciani, approfondire le realtà promotrici del concorso e i temi della sostenibilità, punto di passaggio obbligato sarà il sito www.premiotrebeschi.it.

Pur nella consapevolezza del momento difficile, per la didattica e non solo, il Premio ha voluto debuttare nell’anno della scomparsa dell’ex primo cittadino di Brescia. L’auspicio degli organizzatori è che la fantasia delle migliaia di ragazzi a cui si rivolge possa superare le limitazioni imposte e dedicare questo periodo, con l’aiuto dei loro docenti e dei formatori che si mettono a disposizione nell’ambito del concorso, ad approfondire temi strettamente intrecciati con l’educazione civica, da poco reintrodotta fra le discipline obbligatorie.

Il termine per la consegna dei lavori è fissato per il 10 marzo 2021. Le richieste per ricevere la formazione a distanza offerta dai promotori del concorso devono pervenire entro il 31 dicembre 2020.

Tutte le informazioni per partecipare su www.premiotrebeschi.it

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/cesare-trebeschi-un-concorso-per-presentarlo-ai-giovani/

Lascia un commento