Cercando cultura – i tesori di Bergamo e Brescia

21 maggio a Bergamo e 29 maggio a Brescia

due cacce al tesoro per i giovani cittadini

Nel pomeriggio di domenica 21 e di domenica 28 maggio, rispettivamente a Bergamo e a Brescia, una cinquantina di giovani cittadini scopriranno le due città in modo alternativo e divertente grazie a due cacce al tesoro intitolate “Cercando cultura – i tesori di Bergamo e Brescia”.

Gli studenti della classe 3H del Liceo Linguistico “Cristoforo Marzoli” di Palazzolo sull’Oglio (BS) guideranno, tramite una serie di indovinelli e di prove da loro ideati, i propri coetanei in un percorso alla scoperta di alcuni luoghi insoliti e sconosciuti dei due centri storici, senza dimenticare i luoghi simbolo delle città.

I due eventi saranno l’esito finale del progetto EDU promosso da AIGU, l’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO, il programma che porta tematiche UNESCO all’interno delle scuole e promosso in accordo con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il progetto EDU Lombardia è stato inserito nel percorso scolastico di PCTO (ex alternanza scuola-lavoro) e strutturato a partire da gennaio con una serie di incontri nei quali i soci lombardi di AIGU (professionisti under35 del settore culturale e artistico) hanno formato i ragazzi trasmettendo loro in modo innovativo le competenze necessarie all’organizzazione di un evento. L’output principale del percorso è la progettazione e l’attuazione di un evento interamente ideato da ragazze e ragazzi all’interno del loro territorio, offrendo ai partecipanti un’occasione unica di scoprire ed esplorare il ricco patrimonio culturale delle due città e rafforzandone il proprio senso di appartenenza.

Grazie alle cacce al tesoro avranno quindi modo di scoprire scorci suggestivi e di apprendere, in forma indiretta, attraverso indovinelli e prove, nozioni culturali, artistiche e storiche. Saranno posti i semi per una maggiore consapevolezza del Patrimonio tra i giovani che potranno iniziare a vedere da una differente prospettiva, sia fisicamente sia metaforicamente. Se da un lato i partecipanti avranno l’occasione di scoprire luoghi segreti, piccole e di innamorarsi della città, dall’altro i giovani organizzatori impareranno a mettersi al servizio della Comunità, creando qualcosa per gli altri e partecipando attivamente alla vita sociale e culturale.

Durante l’evento i partecipanti avranno la possibilità di lavorare in squadra e collaborare anche con estranei. Ogni tappa sarà un’opportunità di apprezzare la bellezza architettonica, la storia e la cultura che circondano i luoghi di interesse selezionati e distribuiti per il centro storico.

Ultimo punto, ma non per importanza, è l’approccio inclusivo dei due percorsi, strutturati e pensati al fine di evitare barriere architettoniche che ne impediscano la partecipazione.

 

“Siamo entusiasti di organizzare questo evento formativo e ludico allo stesso tempo” – dichiarano i soci del team Lombardia di AIGU – “Le due cacce al tesoro organizzate insieme agli studenti della 3H sono un’occasione per unire le persone, promuovere la consapevolezza culturale e stimolare la per il Patrimonio. Siamo convinti che questo progetto ci permetterà di dimostrare ai decision makers locali che la voce dei più giovani conta nel processo di cura e valorizzazione del territorio e nel formulare proposte di gestione e tutela realistiche, accessibili e sostenibili.”

I due eventi sono aperti a tutti, la partecipazione è gratuita ma con prenotazione obbligatoria su Eventbrite:

 

——————————————————————————————————————

 

AIGU – chi siamo

L’associazione Italiana Giovani per l’UNESCO (AIGU) è una giovane realtà di circa 300 giovani tra i 20 e i 35 anni nata nel 2015. Il nostro obiettivo è di supportare la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, tramite iniziative ed eventi culturali di carattere nazionale che diffondano i valori e le tematiche UNESCO, nel campo dell’Educazione, della Comunicazione e della Scienza.

Tra le varie iniziative che ogni anno AIGU si impegna a far conoscere, una menzione particolare va al progetto EDU, il programma destinato alle scuole per promuovere le tematiche UNESCO.

EDU è promosso in accordo con la Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e in collaborazione con soggetti pubblici e privati, fondazioni ed associazioni.

Il progetto è rivolto ai tre cicli d’istruzione: primaria, secondaria (di primo e secondo grado) e superiore, tramite diverse modalità:

  • realizzazione di laboratori che favoriscano una sperimentazione diretta del Patrimonio;

  • organizzazione di uscite didattiche nel territorio di appartenenza per prendere visione e coscienza delle peculiari ricchezze a livello locale;

  • organizzazione di incontri rilevanti, in cui personaggi di spicco nel mondo della cultura si rivolgono agli studenti, nell’intento di uno scambio intergenerazionale e multiculturale.

Il progetto EDU arriva nel 2022/23 alla sua VI edizione, il cui tema cardine è il New European Bauhaus.

Il New European Bauhaus è il nuovo progetto europeo presentato lo scorso 17 gennaio dalla Presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen, che connette il Green Deal europeo alla sostenibilità e al design e mira a favorire spazi di confronto e sperimentazione attorno al tema degli spazi fisici delle nostre vite, un movimento creativo ed interdisciplinare per ripensare le nostre città, rendendole più vivibili, funzionali e accessibili a tutti.

Il nuovo Bauhaus europeo punta a mobilitare architetti, ingegneri, scienziati, studenti e creativi per progettare nuovi modi di vivere insieme e l’iniziativa si traduce in una piattaforma di connessione tra scienza e tecnologia, arte e collettività per rendere gli spazi di vita di domani più sostenibili, economici e accessibili.

Sito web: www.aiguofficial.it

Vai articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/cercando-cultura-i-tesori-di-bergamo-e-brescia/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento