Categoria: Toscolano Maderno

Alla scoperta del Bus del luff

Una breve e interessante escursione nel Parco Alto Garda Bresciano partendo dal Rifugio Campei de Sima 1017 m. gestito dall’Associazione Nazionale Alpini Sezione Monte Suello Salò. Il rifugio si trova […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.gardanotizie.it/alla-scoperta-del-bus-del-luff/

El teremòt

Gardone Riviera, Morgnaga E po’ ‘na nòt, quasi a mezanòt, la g’ha trat en gran bòt, la Tera la s’è ‘nrabiada e la g’ha dat ‘na grand squasàda da fa […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.gardanotizie.it/el-teremot/

Auto Eway (car sharing elettrico) al servizio dei Comuni ed Enti impegnati nell’emergenza Covid-19

Anche Garda Uno non è stata a guardare in questa emergenza sanitaria. Fin da subito, infatti, i vertici aziendali avevano cominciato a mettere in atto azioni sociali concrete, unendosi così […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.gardanotizie.it/auto-eway-car-sharing-elettrico-al-servizio-dei-comuni-ed-enti-impegnati-nellemergenza-covid-19/

Nuovi Blogger Lacustri

Due nuovi blogger lacustri si uniscono a Gardaline: Piero Tagliapietra, desenzanese, con il suo (secondo) blog dedicato alla comunicazione Comunicare Stanca Luca Erbifori, dalla veneta Bardolino, con il blog personale Il Blog di Luca Erbifori Benvenuti! E tu? Se abiti sulle sponde…

Borgo +39, il maxi-progetto ha il via libera

Mai visto un pubblico tanto folto al consiglio comunale di Toscolano Maderno: oltre un centinaio di persone, sedute anche per terra o sulle scale, con tifo «da stadio» nei momenti più caldi.
Si doveva votare l’approvazione definitiva del programma Borgo +39, un grosso intervento edilizio in riva al lago che prevede, fra l’altro, circa 200 appartamenti.
Il progetto è passato col voto della maggioranza, composta da Popolo delle Libertà, Udc e Lega Nord (ma un’esponente del Carroccio si è dissociata).
Nella serata sono state esaminate una cinquantina di osservazioni, alcune delle quali accettate. Sul portone, all’uscita, una bara, con un manifesto che annunciava «la morte del turismo», ucciso secondo qualcuno dalla vasta lottizzazione approvata. A mezzanotte, in corteo, la bara è stata portata a spalle fino al municipio.
QUESTI I NUMERI definitivi dell’operazione. L’ex oleificio, al centro dell’area interessata, ha una volumetria di 32.680 mila metri cubi, che il Piano regolatore consentiva di trasformare in 24 mila mc. alberghieri. Il programma ora approvato modifica tutto. Prevede infatti 40.200 mc. residenziali (equivalenti a 180-200 appartamenti), 6 mila per attività commerciali, bar, ristorante, piccoli negozi, e 12 mila per un albergo di tipo tradizionale.
Proprio quest’ultimo è la novità introdotta l’altra sera.
IN CAMBIO la Sailing Immobiliare srl di Milano, che fa capo agli Azzolini di Arco, e alla Edilquattro di Lorenzo Rizzardi, presidente del Circolo vela Gargnano, si impegna a realizzare una piazzetta, la ciclopedonale, l’ammodernamento del campo sportivo, lo spostamento della strada attuale, la palazzina servizi per il club velico, un bar e i servizi.
PARCHEGGI SU DUE PIANI: uno pubblico (sotterraneo) e l’altro di pertinenza delle case.
Sembra che, su richiesta dalla Amministrazione provinciale, l’impatto venga ridotto abbassando l’altezza degli edifici: tre piani, anziché cinque. L’intervento, da decine di milioni di euro, richiederà almeno cinque anni di tempo.
«È una lottizzazione speculativa, e noi siamo fortemente contrari – ha detto Giacomo Arrighini, di Vivi il cambiamento -. Qui non c’è bisogno di colate di cemento, e di altre seconde case. Lo stesso albergo verrà soffocato. Sull’argomento l’amministrazione comunale non ha voluto ascoltare la volontà dei cittadini».
Andrea Andreoli, dei Democratici: «Avremmo voluto, almeno, un impegno a non edificare più in collina. E, invece, niente da fare».
Il sindaco Roberto Righettini ha concluso: «Esiste un’area da bonificare, e l’intervento è il risultato di un’analisi profonda. Noi siamo stati eletti per decidere».

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://sosgarda.blogspot.com/2010/02/borgo-39-il-maxi-progetto-ha-il-via.html

Borgo +39, il maxi-progetto ha il via libera

Mai visto un pubblico tanto folto al consiglio comunale di Toscolano Maderno: oltre un centinaio di persone, sedute anche per terra o sulle scale, con tifo «da stadio» nei momenti più caldi.
Si doveva votare l’approvazione definitiva del programma Borgo +39, un grosso intervento edilizio in riva al lago che prevede, fra l’altro, circa 200 appartamenti.
Il progetto è passato col voto della maggioranza, composta da Popolo delle Libertà, Udc e Lega Nord (ma un’esponente del Carroccio si è dissociata).
Nella serata sono state esaminate una cinquantina di osservazioni, alcune delle quali accettate. Sul portone, all’uscita, una bara, con un manifesto che annunciava «la morte del turismo», ucciso secondo qualcuno dalla vasta lottizzazione approvata. A mezzanotte, in corteo, la bara è stata portata a spalle fino al municipio.
QUESTI I NUMERI definitivi dell’operazione. L’ex oleificio, al centro dell’area interessata, ha una volumetria di 32.680 mila metri cubi, che il Piano regolatore consentiva di trasformare in 24 mila mc. alberghieri. Il programma ora approvato modifica tutto. Prevede infatti 40.200 mc. residenziali (equivalenti a 180-200 appartamenti), 6 mila per attività commerciali, bar, ristorante, piccoli negozi, e 12 mila per un albergo di tipo tradizionale.
Proprio quest’ultimo è la novità introdotta l’altra sera.
IN CAMBIO la Sailing Immobiliare srl di Milano, che fa capo agli Azzolini di Arco, e alla Edilquattro di Lorenzo Rizzardi, presidente del Circolo vela Gargnano, si impegna a realizzare una piazzetta, la ciclopedonale, l’ammodernamento del campo sportivo, lo spostamento della strada attuale, la palazzina servizi per il club velico, un bar e i servizi.
PARCHEGGI SU DUE PIANI: uno pubblico (sotterraneo) e l’altro di pertinenza delle case.
Sembra che, su richiesta dalla Amministrazione provinciale, l’impatto venga ridotto abbassando l’altezza degli edifici: tre piani, anziché cinque. L’intervento, da decine di milioni di euro, richiederà almeno cinque anni di tempo.
«È una lottizzazione speculativa, e noi siamo fortemente contrari – ha detto Giacomo Arrighini, di Vivi il cambiamento -. Qui non c’è bisogno di colate di cemento, e di altre seconde case. Lo stesso albergo verrà soffocato. Sull’argomento l’amministrazione comunale non ha voluto ascoltare la volontà dei cittadini».
Andrea Andreoli, dei Democratici: «Avremmo voluto, almeno, un impegno a non edificare più in collina. E, invece, niente da fare».
Il sindaco Roberto Righettini ha concluso: «Esiste un’area da bonificare, e l’intervento è il risultato di un’analisi profonda. Noi siamo stati eletti per decidere».

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://sosgarda.blogspot.com/2010/02/borgo-39-il-maxi-progetto-ha-il-via.html

Borgo +39, il maxi-progetto ha il via libera

Mai visto un pubblico tanto folto al consiglio comunale di Toscolano Maderno: oltre un centinaio di persone, sedute anche per terra o sulle scale, con tifo «da stadio» nei momenti più caldi.Si doveva votare l’approvazione definitiva del programma …

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://sosgarda.blogspot.com/2010/02/borgo-39-il-maxi-progetto-ha-il-via.html

LES JARDINS FEERIQUESPaesaggio e Floricoltura

Il 18, 19 e 20 settembre 2009 sulle rive del Lago di Garda, si terrà la seconda edizione di “Les Jardins Féeriques”, mostra mercato internazionale dedicata al paesaggio ed alla floricoltura. Forti del successo ottenuto dalla prima edizione, i comuni di Salò, Gardone Riviera, San Felice del Benaco e Toscolano Maderno e la Fondazione […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.gardablog.it/?p=1270

7° PIANO ALA ESTMostra fotografica di Maurizio Cominotti

Maurizio Cominotti presenta la sua prima mostra personale, dedicata al ciclo fotografico 7° piano, ala est: più di venti foto selezionate tra gli scatti realizzati nel solaio degli Spedali Civili di Brescia, dal 5 al 20 settembre a Palazzo Gonzaga di Toscolano Maderno. Attraverso le sue immagini ci addentriamo in una sorta di piano fantasma, […]

Se vuoi leggere l’articolo originale, copia questo link:
http://www.gardablog.it/?p=1253