Castiglione delle Stiviere (MN): Erbario di Ugo La Pietra al Mutty

 

La nuova esposizione ospitata da Mutty propone Erbario di Ugo La Pietra

Da Mercoledì 20 Aprile a Sabato 03 Settembre 2022
Dopo la prima tappa milanese, ora la mostra approda nelle sala espositiva dello spazio culturale di Castiglione delle Stiviere.

I disegni tratteggiati da Ugo La Pietra a penna e matita, accompagnati da descrizioni di storie e virtù, costituiscono una piccola enciclopedia botanica di erbe sconosciute, immaginate e personalissime, che l’autore rappresenta con il suo segno preciso e ricco di dettagli, e che descrive individuando per ciascuna un nome, le proprietà e i luoghi dove è ancora possibile, per il ricercatore più curioso, trovarle.
L’Erbario esposto in mostra da Mutty nasce dalla fantasia di Ugo La Pietra, artista e ricercatore che utilizza la sua ben nota capacità di esploratore di luoghi poco conosciuti – come le periferie delle città o le campagne poco coltivate – esercitando l’arte dell’osservazione attenta, e trasferendo su carta impressioni e suggestioni comunicate dagli ambienti frequentati nei suoi soggiorni.
Oltre ai disegni e alle loro descrizioni, in mostra anche una selezione di “Libri Aperti” in ceramica ingobbiata e incisa, nei quali l’autore ha cercato di lasciare più profonde “tracce”: impossibili da raccogliere perché inventate, destinate a essere conservate nel tempo nella materia che ne svela l’essenza.

Biografia
Ugo La Pietra, Nato a Bussi sul Tirino (Pescara) nel 1938, originario di Arpino (Frosinone), vive e lavora a Milano, dove nel 1964 si laurea in al Politecnico.
 Architetto di formazione, artista, editor, didatta, dal 1960 si definisce ricercatore nel sistema della comunicazione e delle arti visive, muovendosi contemporaneamente nei territori dell’arte e del progetto. Instancabile sperimentatore, ha attraversato diverse correnti (dalla Pittura segnica all’arte concettuale, da la Narrative Art al cinema d’artista) e utilizzato molteplici medium, conducendo ricerche che si sono concretizzate nella teoria del “Sistema disequilibrante” – espressione autonoma all’interno del Radical Design – e in importanti tematiche sociologiche come “La casa telematica” (MoMA di New York, 1972 – Fiera di Milano, 1983), “Rapporto tra Spazio reale e Spazio virtuale” (Triennale di Milano 1979, 1992), “La casa neoeclettica” (Abitare il Tempo, 1990), “Cultura
Balneare” (Centro Culturale Cattolica, 1985/95). Ha comunicato il suo lavoro attraverso molte mostre in e all’estero, e ha curato diverse esposizioni alla Triennale di Milano, Biennaledi Venezia, Museo d’Arte Contemporanea di Lione, Museo FRAC di Orléans, Museo delle Ceramiche di Faenza, Fondazione Ragghianti di Lucca. Da sempre sostiene in modo critico con opere e oggetti, con l’attività teorica, didattica ed editoriale la componente umanistica, significante e territoriale dell’arte e del progetto.
Opening mostra 
 mercoledì 20 aprile ore 18:30
Consigliata l’iscrizione a info@mutty.it o 0376 639921
 Ingresso gratuito

Sede
Mutty
Viale Maifreni, 54
Castiglione delle Stiviere (MN)

Orari
da martedì a sabato dalle ore 11.00 alle ore 19.00

Contatti
info@mutty.it
www.mutty.it

Link all'articolo originale: http://www.giornaledelgarda.info/castiglione-delle-stiviere-mn-erbario-di-ugo-la-pietra-al-mutty/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento