Caos in A4, rimossi i veicoli incidentati: 5 ore di inferno

Pesanti le ripercussioni vissute in queste ore dagli automobilisti bloccati sull’autostrada A4. Da questa mattina alle 6, dopo il primo incidente avvenuto all’altezza di Desenzano, la situazione è andata peggiorando. Con il secondo schianto, dall’esito purtroppo mortale, avvenuto proprio in conseguenza agli incolonnamenti generati dal primo sinistro.

A rendere ulteriormente critiche le condizioni è stato il fatto che in entrambi gli episodi sono coinvolti mezzi pesanti, la cui rimozione è comprensibilmente molto più complessa. Senza contare le delicate procedure di rilievo in particolare del secondo incidente che è costato la vita ad un uomo.

Oltre 20 i chilometri di coda che si sono formati in breve, tra Desenzano e Sommacampagna. Ora i mezzi incidentati sono stati tutti rimossi, ma la stessa società concessionaria indica ancora la presenza di circa 10 km di code in progressivo smaltimento.

A favore dei conducenti da ore imbottigliati nel traffico (con la temporanea chiusura anche dei cadelli di Peschiera e Sirmione) sono attivate anche unità di supporto di vari gruppi territoriali della Protezione Civile (Ghedi, Borgosatollo e Castenedolo, tra gli altri) per distribuire acqua ai conducenti in coda in una giornata rovente. 

Fortunatamente il traffico ha preso progressivamente a ripartire e l’intervento dei volontari, che pure avevano già reperito l’acqua al casello d’ingresso, è stato sospeso. 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/caos-in-a4-rimossi-i-veicoli-incidentati-5-ore-di-inferno-1.3374724

Lascia un commento