Bolle nel lago: inquinamento? No, acqua termale

Bolle nel lago a largo della spiaggia Brema di Sirmione, e subito sui social si grida al «danno ecologico»: ma da Acque Bresciane assicurano che nessuna tubazione sublacuale passa in quella zona. Più plausibile è che si tratti di acqua termale.

Sarebbe quindi un falso allarme quello lanciato sabato pomeriggio da un ragazzo che, nel lago col suo sup, ha ripreso e poi postato su Facebook una serie di bollicine che salivano dal fondale verso la superficie dell’acqua.

«Oggi abbiamo l’acqua inquinatissima – esordisce l’autore del video, che in meno di ventiquattr’ore ha ottenuto più di 1.600 visualizzazioni -, e sapete perché? Perché qua ci sono gli scarichi. Solitamente l’acqua è bella limpida, oggi ci sono le bolle e l’acqua fa schifo». «Forse è scoppiata la tubatura sublacuale delle fognature? – s’interroga ancora il ragazzo, a commento del suo post -. Per favore, fate intervenire le autorità competenti. Fatelo girare».

Nemmeno a dirlo, il video diventa virale. La smentita, però, non tarda ad arrivare. Come è stato confermato da Acque Bresciane, che gestisce anche il sistema di collettamento sirmionese, in quella zona non passa nessuna tubazione sublacuale. Nessuna segnalazione di rotture, infine, è stata registrata nel sistema fognario del Comune, che comunque non gestisce gli scarichi a lago. A sembrare più plausibile è che si tratti di una fuoriuscita di bollicine da una falda termale, un «corridoio» che esisterebbe da molti anni e che da Sirmione arriva fino a Desenzano.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/bolle-nel-lago-inquinamento-no-acqua-termale-1.3445004

Lascia un commento