Blog in crisi?

Qualche tempo fa riflettevo sulla diffusione dei blog.

Questo strumento è stato il motore del web 2.0, ed era scoppiata una vera e propria blog-mania, alla quale avevo preso parte. Oltre a scrivere seguivo anche vari blog, e mi ricordo di post che ricevevano molti commenti, ed erano anche luogo di dibattiti.
Tra i blogger c’era un continuo scambio di link, per aumentare la popolarità del proprio spazio.
Oggi, a circa due anni di distanza cos’è rimasto?
Guardando i blog da me linkati ho scoperto che alcuni non esistono più, altri si sono fermati a pochi metri dal via, scrivendo 2 o 3 post, altri ancora non scrivono più da parecchi mesi.
Inoltre anche i blog un tempo più commentati e seguiti oggi registrano pochissimi commenti da parte dei navigatori.
Probabilmente è normale, dopo l’entusiasmo iniziale per una novità, rimangono solo alcuni appassionati.
Oggi sono diffusi blog di informazione giornalistica, o di carattere specifico (tecnologia, cucina ecc.), mentre sono diminuiti molto quelli personali di carattere generale.
Chiaramente a questo fatto hanno contribuito in maniera decisiva Facebook e company, che permettono in maniera più semplice di condividere pensieri e informazioni, con un pubblico magari meno ampio, ma più facile da raggiungere.
La cosa riguarda anche me: notizie che un tempo avrei postato in questo spazio oggi le affido a Facebook.
Però è un peccato, perchè scrivere sul blog costringe a una riflessione e ad una profondità di pensiero maggiore di quella espressa sui social network.
Segno dei tempi direbbe qualcuno?

Link all'articolo originale: http://filisetti.blogspot.com/2010/01/blog-in-crisi.html

Lascia un commento