Bici e traghetto: il binomio perfetto per scoprire il Lago di Garda Trentino

Da Riva del Garda a Torbole con il traghetto e ritorno in bici!

Metti una splendida giornata di sole, metti un lago immenso e una City Bike. Il risultato? Un’emozione indimenticabile!

L’abbiamo vissuta per voi in una soleggiata giornata sul Lago di Garda Trentino fra profumo di primavera e una fresca brezza che accarezzava il volto.

Video bike&boat realizzato da nonsoloweb.info

Vento in poppa verso Torbole

La nostra giornata inizia con l’arrivo a Riva del Garda dove ci fermiamo presso l’Ufficio Informazioni per acquistare la comodissima Trentino Guest Card. Noi l’abbiamo comperata qui ma vi consigliamo di richiederla senza costi presso la struttura alberghiera dove soggiornerete perché in questo caso sarà completamente gratuita.

Questa tessera vi permette di viaggiare su tutti i mezzi pubblici (compresi i treni in Trentino), visitare musei, castelli e attrazioni comodamente e senza stress.

Il nostro tour inizia: non ci resta altro che andare a noleggiare le nostre bici in uno dei tanti centri che offrono noleggio due ruote. Andiamo in Viale Dante da Alberto di Energia Bike che ci aspetta sorridente e pronto ad affidarci le nostre bici.

Ci dirigiamo verso il porto e attraversando il centro cittadino si respira un’incantevole aria vacanziera: i vicoletti di Riva del Garda pieni di negozi, le piazze con i tanti bar con vista dove bere un buon caffè godendo del meraviglioso panorama. Attraversiamo infine piazza 3 novembre e proseguendo in direzione Limone, giungiamo a piazza Catena. Qui, troverete infatti l’attracco dei battelli e potrete salpare verso una delle tante destinazioni! Noi abbiamo scelto di andare solo fino a Torbole e poi rientrare in bicicletta, ma si possono fare tanti tipi di escursioni e soprattutto potrete scegliere diverse imbarcazioni, dai moderni aliscafi super veloci alle più lente motonavi per godervi il panorama.

Ed eccoci pronti a partire! Con le nostre bici saliamo a bordo della Motonave San Martino pronta a salpare in direzione Torbole. Il tragitto dura pochi minuti (12 per l’esattezza) ma sono carichi di emozione.

Dal lago la costa sembra un dipinto. Le montagne appaiono ancor più alte e le forme “bizzarre”di alcune di esse come quella del Monte Baldo (è un vero e proprio cappellino!) fanno sorridere e ti fanno sentire piccolo piccolo nella loro maestosità. La sensazione di benessere baciati dal sole e l’orizzonte che è un punto lontano, fanno di questi dodici minuti una meravigliosa esperienza che suggeriamo a tutti voi.

Da Torbole a Riva del Garda in citybike

Ma è già ora di pedalare! Scendiamo dalla motonave e ci mettiamo in sella alle nostre bike! Qui prestate attenzione poiché la ciclabile non parte dall’imbarcadero di Torbole ma poco più avanti, dopo

La Casa del Dazio, sede dell’antica dogana austriaca.

A Torbole l’Ora (vento che dal sud soffia forte verso nord) incalza e noi, pedalata dopo pedalata lungo la ciclabile, ammiriamo non solo il lago ma anche le testimonianze storiche del Garda Trentino: da lontano incastonato fra le rocce ci “guida” verso Riva lui, il Bastione. Inconfondibile. E passando da Porto San Nicolò ammiriamo la bellezza e la maestosità dell’omonimo Forte (questo momento è anche ideale per rinfrescarsi alla fontana presente al porto San Nicolò o riempire la borraccia). Storia, cultura, natura: il Garda Trentino in bicicletta dà il meglio di sé!

Ed eccoci giunti a Riva. Una comoda pedalata di 20 minuti e siamo ritornati al punto di partenza.

Questo facile percorso è ideale per famiglie (link interno)con bambini ma anche estremamente romantico poiché super panoramico.

Se decidete di di godervi anche voi questo splendido itinerario

bike &boat, scattate una foto e condividetela sui vostri canali social con l’hashtag #gardatrentino!




L’articolo Bici e traghetto: il binomio perfetto per scoprire il Lago di Garda Trentino sembra essere il primo su .

Link all'articolo originale: https://blog.gardatrentino.it/it/bici-e-traghetto-il-binomio-perfetto-per-scoprire-il-lago-di-garda-trentino/

Nessun tag per questo articolo.

Lascia un commento