Bedizzole, arrestata la rapinatrice 24enne della pizzeria

In pizzeria con una .357 magnum. Due chili di pistola da antologia criminale per rapinare il titolare della pizzeria take away di via Delle Rimembranze a Bedizzole di duecento euro e garantirsi un presente e un futuro di guai. Per quel colpo e per quell’arma rigorosamente con matricola abrasa lei, 24enne di origini lituane, da mercoledì sera è in custodia cautelare a Verziano.

A portarcela, su ordine del giudice delle indagini preliminari, sono stati i della stazione di Bedizzole al termine di un’indagine serrata e dall’esito nemmeno troppo scontato. Per arrivare all’autrice del colpo messo a segno il 22 aprile scorso – una donna non registrata negli archivi e all’anagrafe – i militari hanno lavorato su più campi. Oltre alla descrizione del titolare della pizzeria al taglio derubato, si sono affidati ai dati forniti dalle telecamere di videosorveglianza del paese e ai portali d’accesso e d’uscita che tengono monitorato il traffico. Trovata l’auto bianca di grossa cilindrata utilizzata dalla donna per lasciarsi alle spalle via Delle Rimembranze e la pizzeria da poco rapinata i carabinieri hanno dovuto poi risalire al suo ultimo domicilio. E non è stato affatto semplice.

I militari alla lunga sono arrivati all’abitazione di un 52enne italiano. Qui hanno trovato la .357 magnum clandestina introdotta in pizzeria il 22 aprile, ma non chi quella sera la impugnava. Le manette scattano ai polsi dell’uomo per possesso dell’arma clandestina, ma l’indagine non si arresta. Della giovane rapinatrice, per alcuni giorni non c’è traccia. Ma è solo una questione di tempo. C.P. – queste le iniziali della 24enne – compare qualche tempo dopo. Per lei si aprono le porte di una comunità di recupero, che non riesce comunque a contenerla. La sua vittima la riconosce. Il capitolo è di fatto chiuso. Il tempo che il pm chieda la sua custodia cautelare e che il gip la conceda basta perché la giovane rapinatrice si dia nuovamente alla macchia. La lituana riesce a rimanere al riparo dai radar per qualche tempo, ma sola e senza particolari appoggi, finisce nelle mani dei carabinieri che riescono ad eseguire l’ordinanza di custodia cautelare, la portano in carcere a Verziano e chiudono il cerchio.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/bedizzole-arrestata-la-rapinatrice-24enne-della-pizzeria-1.3605166

Lascia un commento