Barbarano, paura per un uomo finito alla deriva su un SUP

Ore di paura per un uomo a bordo di uno Stand Up Paddle (SUP), che ieri sera per il maltempo non riusciva a tornare a riva dopo essere stato trasportato dalle onde lontano dalla sponda di Barbarano, nel di Salò.

Verso le 21.20 di mercoledì una donna ha chiamato la Guardia Costiera del lago di Garda dicendo che il proprio congiunto (non si conosce l’esatto grado di parentela fra i due) era finito al largo a Barbarano a bordo di un SUP (la tavola che viene fatta scivolare sull’acqua con l’aiuto di una pagaia) e per via del vento e delle onde non riusciva a pagaiare verso riva. La vedetta di soccorso è immediatamente uscita per recuperare l’uomo, che nel frattempo la donna aveva perso di .

Dopo qualche momento di spavento, l’uomo è stato ritrovato dalla Guardia Costiera quasi privo di forze e aggrappato alla tavola, ma illeso. I soccorsi lo hanno riportato nel porticciolo di Barbarano.

Sempre ieri sera, la Guardia Costiera è dovuta intervenire un’altra volta per soccorrere tre diportisti alla deriva nelle acque tra Manerba e Sirmione, che sono stati portati in salvo a mezzanotte a Desenzano tra onde alte fino a due metri. Una condizione metereologica per cui, raccomanda la Guardia Costiera, va evitato di praticare qualsiasi tipo di sport acquatico e di allontanarsi dalla costa.

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/barbarano-paura-per-un-uomo-finito-alla-deriva-su-un-sup-1.3598587

Lascia un commento