BAGNI PUBBLICI/2

Dopo la segnalazione della chiusura dei bagni pubblici sul lungolago pubblicata anche su “dialoghi per sirmione”, ho ricevuto la risposta che qui pubblico. Considerazioni:

1. se la modifica è stata unilaterale, di fatto i progetti per la ristrutturazione non modificano i bagni pubblici, va chiesto un permesso di costruire in sanatoria per regolare la situazione esistente;

2. (fatto salvo che PRIMA si modificano le convenzioni, si chiedono i permessi e POI si eseguono i lavori) la convenzione stabilisce non solo l’apertura dei bagni da parte dei proprietari del “Tancredi”, ma anche la loro pulizia per tutto l’anno. Chi pulirà i nuovi bagni pubblici?

3. il flusso di persone che transitano sul lungo rende necessario un bagno pubblico? è indifferente spostarlo o meno quindi?

LEGGI LA RISPOSTA QUI

Link all'articolo originale: http://andreavolpi.blogspot.com/2013/06/bagni-pubblici2.html

Lascia un commento