Azzorre ’89, quel volo che seminò morte da Toscolano a Palazzolo

Trent’anni dopo. Trent’anni dal decollo del Volo Indipendent Air 1851. Un decollo senza atterraggio, perché quell’aereo si schiantò contro la montagna su un’isola nel cuore dell’Atlantico. Si chiama Pico Alto, nome evocativo di un presagio. A Santa Maria, nell’arcipelago delle Azzorre.

La destinazione mai raggiunta da quel volo? Santo Domingo, dove non giunse mai nessuna delle 144 vittime. Tra loro anche quattro bresciani, due del Garda, di uno stesso comune ferito due volte: Toscolano Maderno.

Il ricordo della tragedia che vide sparire dai radar quel Boeing 707 decollato da Orio al Serio con a bordo tanti turisti che sognavano un angolo di paradiso sotto il sole dei Caraibi, riecheggia nelle parole del cronista che seguì allora la vicenda per il GdB, Enzo Gallotta, e che per un tragico destino scoprì che su quel volo aveva perso due cari amici. 

 

Tutti i dettagli sull’edizione del Giornale di Brescia in edicola oggi, sabato 9 febbraio, scaricabile anche in formato digitale

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/azzorre-89-quel-volo-che-semin%C3%B2-morte-da-toscolano-a-palazzolo-1.3337831

Lascia un commento