Assestamento – non pervenuto

E’ difficile rimettermi qui a scrivere. Leggo e rileggo qua e là, ma è uno di quei periodi nei quali mi sento un po’ persa, in balìa degli , con impegni che un po’ mi aiutano ed un po’ mi confondono… di che vuoi mai che scriva? Su cosa, a questo punto, ho un’opinione formata, matura, consapevole? Mi sento di vedetta: scruto le acque, le terre, le genti, i ed anche i tempi. Aspetto. Guardo. Guardo e aspetto. Mi muovo tra i fatti, ma i pensieri mi sfuggono. I dolori si sovrappongono, intersecano, ed è più difficile anche la metabolizzazione del lutto. Ma ecco, non voglio in realtà parlare di buio, in questa giornata splendida, ricca di Natura e di appuntamenti con persone simpatiche. E’ che vado avanti come camminando su un ruscello, saltellando da un pietrone all’altro – adesso sono qua e ci sono al 100%, concentrata su qui e ora, con determinate energie e compiti da svolgere – tra mezz’ora sono là, in un altro ruolo, con altri compiti, o magari invece sono lì, senza nulla di impegnativo da fare, posso prendermi tempo per godere delle chiacchiere e del sole, ristoro… Ma posso? Poi, tornando a casa, quale incombenza viene in scadenza? Sono già in ritardo? Ah, multa, posta… Mi muovo, grazie a Dio, dentro un mondo di campagna e villaggio, di terra e di orizzonti, la cittadina di provincia la raggiungo occasionalmente – i periodi di andate e ritorni giornalieri sulle strade sono stati ancor più sospesi, come in ovovia. Le persone amate mi circondano, ma le due voragini per ora sono ancora spaventevolmente lì, è come se, avendo rimosso due numeri, i conti non tornassero più nemmeno con gli altri… 0 1 2 4 5 6 8 9 Prova a fare le operazioni! 2+1= ah, no, non c’è. 8-1= vuoto… 2×4=8, ok… sollievo… 6:2= … non pervenuto. Alcune connessioni sono interrotte, e incasinano un po’ tutto il traffico. Mi farà sempre piacere incontrarvi, in ogni vostra manifestazione – reale, virtuale, artistica, creativa -, e poter condividere momenti, parole, emozioni, e, speriamo, tante risate. Ma è come se riuscissi a connettermi ad una cosa alla volta ultimamente. Sono sicura che dev’essere successo anche a voi. Statemi dietro, se possibile.

Teniamoci su, regola n°1: guarda il lago

Link all'articolo originale: https://scrivoxvizio.wordpress.com/2012/05/08/assestamento-non-pervenuto/

Lascia un commento