Assestamento – non pervenuto

E’ difficile rimettermi qui a scrivere. Leggo e rileggo qua e là, ma è uno di quei periodi nei quali mi sento un po’ persa, in balìa degli eventi, con impegni che un po’ mi aiutano ed un po’ mi confondono… di che vuoi mai che scriva? Su cosa, a questo punto, ho un’opinione formata, matura, consapevole? Mi sento di vedetta: scruto le acque, le terre, le genti, i luoghi ed anche i tempi. Aspetto. Guardo. Guardo e aspetto. Mi muovo tra i fatti, ma i pensieri mi sfuggono. I dolori si sovrappongono, intersecano, ed è più difficile anche la metabolizzazione del lutto. Ma ecco, non voglio in realtà parlare di buio, in questa giornata splendida, ricca di Natura e di appuntamenti con persone simpatiche. E’ che vado avanti come camminando su un ruscello, saltellando da un pietrone all’altro – adesso sono qua e ci sono al 100%, concentrata su qui e ora, con determinate energie e compiti da svolgere – tra mezz’ora sono là, in un altro ruolo, con altri compiti, o magari invece sono lì, senza nulla di impegnativo da fare, posso prendermi tempo per godere delle chiacchiere e del sole, ristoro… Ma posso? Poi, tornando a casa, quale incombenza viene in scadenza? Sono già in ritardo? Ah, multa, posta… Mi muovo, grazie a Dio, dentro un mondo di campagna e villaggio, di terra e di orizzonti, la cittadina di provincia la raggiungo occasionalmente – i periodi di andate e ritorni giornalieri sulle strade sono stati ancor più sospesi, come in ovovia. Le persone amate mi circondano, ma le due voragini per ora sono ancora spaventevolmente lì, è come se, avendo rimosso due numeri, i conti non tornassero più nemmeno con gli altri… 0 1 2 4 5 6 8 9 Prova a fare le operazioni! 2+1= ah, no, non c’è. 8-1= vuoto… 2×4=8, ok… sollievo… 6:2= … non pervenuto. Alcune connessioni sono interrotte, e incasinano un po’ tutto il traffico. Mi farà sempre piacere incontrarvi, in ogni vostra manifestazione – reale, virtuale, artistica, creativa -, e poter condividere momenti, parole, emozioni, e, speriamo, tante risate. Ma è come se riuscissi a connettermi ad una cosa alla volta ultimamente. Sono sicura che dev’essere successo anche a voi. Statemi dietro, se possibile.

Teniamoci su, regola n°1: guarda il lago

Link all'articolo originale: https://scrivoxvizio.wordpress.com/2012/05/08/assestamento-non-pervenuto/

Lascia un commento