Archivi aperti: come riscoprire la storia della propria famiglia

Archivi aperti in Fondazione: sabato 9 e domenica 10 novembre l’occasione è più unica che rara.  La Fondazione Ugo Da Como aprirà eccezionalmente ai lonatesi i propri immensi archivi, per una consultazione speciale a loro riservata. 

L’iniziativa è promossa e organizzata dall’associazione di volontari «Amici della Fondazione Ugo Da Como», in collaborazione con la stessa Fondazione. E, nello straordinario patrimonio archivistico, particolare attenzione sarà posta alle carte e ai documenti della Prima Guerra Mondiale, nel corso della quale il senatore ebbe ruolo di rilievo: il re Vittorio Emanuele III gli affidò la gestione dei sussidi destinati ai soldati mutilati, alle vedove e agli orfani di guerra.

Guidati dagli studiosi Mauro Pellegrini, Giancarlo Pionna e Osvaldo Pippa, i lonatesi avranno la possibilità di verificare la presenza di documenti legati alla propria famiglia e conservati negli archivi della Fondazione.  Chi fosse interessato alla consultazione, che dovrà essere necessariamente connessa a congiunti che vissero in prima linea nel periodo del primo conflitto mondiale, dovrà prendere contatto con la Fondazione entro il 4 novembre (030.9130060).

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/archivi-aperti-come-riscoprire-la-storia-della-propria-famiglia-1.3422164

Lascia un commento