Alone in the Wild, un’esperienza anche solo a vederlo

Da circa una decina di anni ho il desiderio di fare una “vacanza” nella natura per vedere se sono in grado di sopravvivere con le mie sole forze. La cosa non si è ancora mai avverata, ma settimana scorsa ho scoperto online “Alone in the Wild”, una sorta di documentario in cui Ed Wardle, che definirei un avventuriero scozzese, decide di affrontare completamente da solo armato di cinepresa e alcuni attrezzi tre mesi estivi in Canada in mezzo a boschi, laghi e orsi. Quando mi sono imbattuto nel primo episodio ho capito che era amore a prima vista. Non vi racconterò nulla della trama (se però volete c’è un riassunto su Wikipedia in inglese). Ho trovato il documentario splendido e ben fatto, soprattutto per i lunghi monologhi introspettivi di Ed davanti alla telecamera. Sarà stato l’interesse, ma non mi è stato difficile calarmi mentalmente ed emotivamente nella sua situazione. Insomma, se anche voi vorreste ma non potete, il documentario può essere un piccolo assaggio per vedere com’è.

Si trova tutto qui su Youtube in spezzoni da circa 10 min ciascuno. Dopo averlo visto mi sa che aspetterò un po’ prima di fare una roba simile. Prima devo senz’altro accumulare un po’ di esperienza (e forse anche di ciccia, non si sa mai!).

Potete anche direttamente accedere al primo spezzone da qui:

Link all'articolo originale: http://feedproxy.google.com/~r/blogspot/SCne/~3/9aQr5HKberE/alone-in-wild-unesperienza-anche-solo.html

Lascia un commento