Alla torre di San Martino 270 figuranti rievocano la battaglia

Erano in duecentosettanta ieri sul campo di battaglia all’ombra della torre di San Martino a Desenzano: ciascuno valeva per mille dei soldati che 160 anni fa erano su quello stesso fronte e sotto lo stesso cielo per fare l’Italia.

 

 

 

 

EMBED [La rievocazione della battaglia di San Martino]

Furono 230mila a fronteggiarsi nella battaglia del 24 giugno 1859 di cui ieri la Società di San Martino e Solferino ha rievocato la storia: fu un bagno di sangue, con oltre seimila caduti e 19mila feriti, da cui nacque più di una cosa buona.

La Croce Rossa mosse i primi passi da San Martino, l’Italia come la intendiamo oggi cominciò a formarsi qui. E il 1859 non è sembrato poi così lontano, ieri. Ma l’inferno cui le migliaia di visitatori assiepati dietro le transenne hanno assistito va moltiplicato per mille: la massiccia presenza di rievocatori in campo (270, mai così tanti) ha aiutato ad aggrapparsi all’immaginazione per figurarsi cosa davvero fu quella battaglia. 

Leggi l’articolo completo sul Giornale di Brescia in edicola oggi, scaricabile anche in formato digitale.
 

 

Link all'articolo originale: https://www.giornaledibrescia.it/garda/alla-torre-di-san-martino-270-figuranti-rievocano-la-battaglia-1.3376677

Lascia un commento