Acque Bresciane a tutela degli utenti

In questi giorni sono pervenute al Comune di Riviera (Bs) alcune  segnalazioni da parte di cittadini contattati in queste ultime ora da sedicenti tecnici di Acque Bresciane al fine di svolgere, presso le abitazioni, campionamenti di acqua potabile collegandoli all’emergenza Corona Virus.

Non avendo in essere alcuna attività similare, oltre alla modalità di contatto non conforme allo standard della nostra società, Acque Bresciane avvisa tutta l’utenza che trattasi di un possibile tentativo di truffa o di una scorretta iniziativa commerciale porta a porta. Acque Bresciane invita pertanto i cittadini a prestare la massima attenzione, e a segnalare immediatamente alle autorità di pubblica sicurezza eventuali telefonate sospette o tentativi di entrare in casa da parte di chi dovesse presentarsi come operatore del gestore idrico.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo al nostro sito www.acquebresciane.it e al portale istituzionale del Comune di appartenenza.

 

Da

 

Truffe anziani, da Regione 600.000 euro per contrastarle

De Corato: fenomeno si manifesta anche con coronavirus

(LNews — , 16 mar) La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e , Riccardo De Corato, ha stanziato 600.000 euro per la realizzazione di iniziative utili a prevenire e contrastare le truffe agli anziani.

SOMME STANZIATE E DESTINATARI — I soggetti destinatari sono i Comuni, le Unioni di Comuni e Comunità montane. La somma complessiva dello stanziamento è 600.000 euro: 300.000 per il 2020 ed altrettanti per l’anno 2021. Il cofinanziamento della Regione per ciascun progetto ammesso è previsto tra i  5.000 e 10.000 euro. In ogni caso non dovrà superare l’80% del costo complessivo.

PROGETTI — I progetti riguardano iniziative formative, informative e culturali, utili a prevenire e contrastare i reati che colpiscono la popolazione anziana, con particolare riferimento ai delitti contro il patrimonio mediante frode. Iniziative che potranno essere realizzate anche in collaborazione con le Forze dell’ordine, con la Polizia locale ed, eventualmente, con il supporto di università, associazioni, organizzazioni di volontariato e cooperative.

ATTO IMPORTANTE ANCHE IN TEMPO DI CORONAVIRUS — “Ogni anno — ricorda l’assessore alla Sicurezza, Riccardo De Corato — destiniamo somme specifiche alle truffe agli anziani. Anche in tempo di Coronavirus le frodi non sono per nulla diminuite e le  segnalazioni in assessorato sono costanti. E per questo non abbasseremo la guardia. Le iniziative tenutesi in passato, grazie al contributo regionale, sono state molto utili ed in tantissimi casi ho potuto costatare personalmente la bontà dei progetti. Sono certo che anche nelle edizioni 2020 e 2021 le Forze dell’ordine, la Polizia locale e le associazioni di volontariato continueranno a supportarci”.

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/acque-bresciane-a-tutela-degli-utenti/

Lascia un commento