Acqua: non berla è una triste e beffarda necessità

E’ proprio il caso di dire oltre al danno la beffa!
Lo scorso fine settimana a casa mi stavo versando un bicchiere di , rigorosamente dalla bottiglia, quando Camilla mi dice: “papi, ma guarda che puoi bere quella del rubinetto, noi all’ la beviamo sempre, è buona“.

GULP?!?!
E’ pazzesco, penso, nessuno praticamente a San Felice beve acqua del rubinetto e noi facciamo rischiare proprio i bambini, quelli che dovremmo tutelare maggiormente, fidandoci delle rassicurazioni delle autorità che hanno così mal gestito questa emergenza e non ci hanno dato a tutt’oggi alcuna informazione!

Decido quindi di inviare le mie rimostranze all’asilo per questa decisione che personalmente ritengo imprudente, e così fanno altri genitori.

Cliccare per la comunicazione dellasilo con le caratteristiche della fornitura dacqua

Cliccare sull'immagine per visualizzare la comunicazione dell'asilo con le caratteristiche della fornitura d'acqua

Nel giro di un paio di giorno il Consiglio di Amministrazione dell’asilo risponde positivamente a queste richieste e, non solo interrompe questa imprudente scelta, ma decide anche di deliberare l’acquisto di dispenser per l’acqua per i bambini.

Se da una parte sono rassicurato e ringrazio il Consiglio di Amministrazione, dall’altra sono anche triste pensando che nel mio piccolo mi sono battuto tanto perché si consumasse l’acqua del Sindaco, mentre ora i nostri bambini berranno costosa acqua proveniente dagli Appennini trasportata con camion per centinaia di chilometri, però vista l’emergenza è una triste e beffarda necessità.

Come sostengo da sempre non ci sarà nessuna normalizzazione della situazione a San Felice senza che si sappiano le cause del grave inquinamento dell’acqua e quindi si sia certi che le conseguenti azioni messe in atto per rimuoverle siano efficaci.

Parliamoci chiaro, praticamente nessuno a San Felice beve più l’acqua dell’acquedotto e questo già è un dato che dovrebbe far molto riflettere sulla fiducia dei cittadini nell’attuale gestione del bene acqua.

Link all'articolo originale: http://garda2o.wordpress.com/2009/09/14/acqua-non-berla-e-una-triste-e-beffarda-necessita/

Lascia un commento