Accampando puerili scuse

Son qua, eh.
Lo so, è quasi un mese che non scrivo un post come si deve, ma dopo il faticosissimo esperimento di ottobre in cui ho prodotto finamai* un post al giorno, ho denotato in me stessa una generale stanchezza mista a chiari sintomi di c’houncazzovoglia. Ma i motivi per cui sono stata assente per tanto tempo sono a dir poco molteplici, ed ora vado gentilmente ad enumerarveli, come da vostra sottintesa richiesta.

Sguardo dolceC’è stato, per esempio, il viaggio a Stoccolma, ma di questo vi parlerò approfonditamente, un giorno. Intanto so che vi siete visti le foto. VI SIETE VISTI le foto, VERO? Ma sì che le avete viste, sennò che lettori affezionati sareste. Perdonnez-moi.

Poi che altro? oh beh, questa è bella! Una cosa nuova per me, una cosa a cui non avevo mai partecipato: sono andata ad un’incontro di scambiste. Sì sì, proprio scambiste. Di biscotti.
Sara, che è una forza della , si è inventata questo Holiday Cookie Swap: ha invitato un po’ di amiche e ne è uscita una festa bellissima!
I miei biscotti erano buonissimi e avevano un nome originalissimo e meritavano di vincere il primo premio. …se solo non avessero partecipato anche tutte le altre ragazze. I soliti bassi ed infingardi mezzucci per sabotare i miei sfavillanti successi.

In effetti dovete sapere che ultimamente mi sono data alla cucina più estrema, producendomi tra l’altro in una volgarissima -ma senz’altro degna di nota- imitazione di questi prelibati fusilli proposti da Sara sul suo *nuovo* foodblog *in italiano*.

Ultimo ma non meno importante impegno: ho stilato la mia Wishlist di Natale. Affrettatevi gente, prima che la suddetta si trasformi in una inevitabile Wishlist di compleanno! (a proposito, save the date: January, 28. che letto in inglese fa pure rima).

E insomma, voglio dire, quante cose! Sono stanca solo a raccontarlo. Ora ditemi voi se non sono scusata.
Intanto io vado a cambiar l’acqua ai pesci la sabbietta al gatto.

(*finamai= addirittura – e questa parola, mannaggia, mi suscita pure dei ricordi…)

Link all'articolo originale: http://www.lapaoly.net/2008/accampando-puerili-scuse/