A Lazise si rubano anche i ficus

Asportate sei piantine di ficus, nottetempo, dalla grossa fioriera in pietra collocata a metà via Albarello, poco distante dalla pompa d’acqua pubblica e nella zona dell’edicola dei giornali. E la proprietaria, una nonna, se la prende con gli ignoti che hanno compiuto il brutto gesto ed appone prontamente un cartello in cui avvisa che se ci sarà un altro furto avviserà immediatamente i vigili urbani. A suo dire il “furbo” è stato ripreso dalle telecamere e quindi si sa chi è e non gli conviene perseverare. E conclude il suo scritto con: Evviva il senso di civiltà!

Il fatto è accaduto nei giorni scorsi e la signora non lo ha proprio mandato giù.

Del resto, il suo spirito vitale, la sua arcinota aplomb tedesca non poteva non apparire anche nello scritto vergato sul cartello apposto in bella evidenza sulla fioriera.

Sabine Guerra è molto decisa nelle sue cose. Non lo hai fatto venire meno. E’ la nonna della campionessa mondiale di canottaggio Clara Guerra. Quindi il buon sangue non mente.

Duri e decisi fino alla fine.

Ovviamente con il plauso dei residenti e con l’assenso anche dei pochi turisti infreddoliti che stanno ancora godendosi alcuni scampoli di vacanze natalizie a Lazise.

Link all'articolo originale: http://www.gardanotizie.it/a-lazise-si-rubano-anche-i-ficus/

Lascia un commento