18 settembre….sciopero della pagnotta!

I consumatori italiani sono costretti a scendere in piazza il 18 Settembre 2008 contro il caro vita.
I consumatori chiedono a tutti i cittadini di astenersi dall’acquistare e consumare per il giorno 18 Settembre 2008 pane e pasta e risparmiare su energia elettrica, gas e carburanti.
Siamo all’emergenza prezzi in modo particolare dei beni di 1^ necessità che hanno ridotte le famiglie, con reddito molto basso, a non poter arrivare alla fine del mese.
Nel 2008 registriamo, rispetto al 2007, un aumento del 16% al kilo del pane, del più 26% della pasta , un 20% in più al litro per il gasolio e del 10% in più della benzina . Dal 2001 ad oggi i prezzi di questi beni, tra speculazione e rincari, sono raddoppiati .
E’ necessario che il ed i commercianti cambiano registro per questo sono necessari:

  • Interventi strutturali e congiunturali nei diversi settori dell’ ed interventi,tra l’altro, mirati a sgravare i prodotti energetici dell’eccessivo carico fiscale;
  • Sostenere salari, stipendi e pensioni più bassi con sgravi fiscali. Questo è necessario farlo con rapidi provvedimenti del Governo .

L’invito che noi tutti facciamo è quello di una larga adesione allo sciopero del 18 Settembre.

BlogBabel: sciopero, aumenti, pane, pasta, 18-settembre-2008

Link all'articolo originale: http://blog.zuin.info/?p=866